Danzatrice/attrice,

Movement coach,  Somatic Movement Educator- BMC®

Coreografa

Ho iniziato a studiare danza all'età di sei anni, quando, dopo aver spaccato il due il vaso più prezioso della casa, mia madre decise di trovare un luogo dove educare la mia maldestria in inarrestabile, euforico, movimento. Molto presto ho anche compreso che il modo più efficace di crescere era dedicarmi agli altri. Quindi, prima ancora di completare il primo anno di studi, ho iniziato a insegnare danza e far coreografie con le bambine del condominio in cui vivevo. Imparare e trasmettere son stati due verbi che hanno viaggiato sempre in traiettorie spiraliche nella mia vita. Così la mia formazione è avvenuta parallelamente come didatta, presso l'Accademia Nazionale di Danza di Roma, frequentando il corso di laurea in discipline coreutiche ad indirizzo Danza Contemporanea concluso nel 2008, e come danzatrice, sempre con la valigia pronta a seguire workshop di maestri in giro per il mondo. Ho sempre riconosciuto in me una insaziabile sete di approfondire le mie conoscenze e abilità cinetiche e cinestetiche.

 

Influenti sono state le tre annualità trascorse con borsa di studio al Festival Impulstanz di Vienna, dove ho incontrato Julyen Hamilton, Jeremy Nelson, David Zambrano e tanti altri valorosi maestri condottieri e conduttori di fanciulli danzati, che mi hanno aiutato a riconoscere nelle tecniche Release e Floor-work, e nell'improvvisazione, i riferimenti in cui tutt'ora mi riconosco. Folgoranti sono stati, in quegli anni, anche gli incontri con Carolyn Carlson e Constanza Macras. In particolare l'incontro con quest'ultima chiarì che genere di performer volessi diventare. Volevo muovermi in un terreno in cui la distinzione tra attore e danzatore fosse impossibile, volevo essere coinvolta in scena e donarmi col corpo, con l'intelletto, la voce e tutte le mie variopinte emozioni.

 

Dal 2006 ad oggi ho lavorato con registi e coreografi in Italia e all'estero, tra cui Emma Dante, Raffaella Giordano, Giorgio Rossi, Mario Martone, Stefano Mazzotta, Emanuele Sciannamea (Compagnia Zerogrammi), Oretta Bizzarri, Patrizia Cavola (Compagnia Atacama), Ismael Ivo (Brasile), Modjgan Hashemian (Berlino), Vimprodanco, Vienna Improvisation Dance Company, Luca Silvestrini (UK), Compagnia gruppo E-motion e tanti altri.

Nel frattempo la mia sete di conoscenza si faceva sempre più intensa e articolata, così come il desiderio di integrare il lavoro del danzatore con quello dell'attore. Così, oltre a studiare teatro (grazie Daria Deflorian, grazie Danio Manfredini) ho attraversato molte discipline somatiche, dal Feldenkrays, all'Alexander technique, poi l'Ideokinesi, il Movimento Autentico, fino ad approdare all'approccio in cui ho trovato le connessioni tra tutti i miei interessi, il Body-Mind Centering®. Ho riconosciuto nel BMC® l'approccio all'analisi ella rieducazione del movimento più completo, creativo e adatto a me e ho seguito la formazione di Educatore del Movimento Somatico (BMC®), conseguendone il diploma nel 2019.

 

Negli ultimi cinque anni ho sviluppato, e continuo a nutrire tutt'ora, un personale approccio che fonde il BMC con le mie competenze provenienti dalla Danza e dal Teatro. Porto avanti, con impavido amore, una fitta attività di coaching per attori e danzatori, collaborando con strutture Italiane come Il Balletto di Roma, l' Accademia Nazionale di Danza, L'Ecole de Sable di Dakar, Carrozzerie Not di Roma, La “Scuola dei mestieri dello spettacolo” del Teatro Biondo di Palermo, diretta da Emma Dante e tante altre. Dal 2018 sono tra i docenti del Master Teatro, pedagogia e didattica dell’Università degli studi Suor Orsola Benincasa di Napoli e affianco spesso registi nella cura di movimenti scenici degli attori.

 

Per non deludere le bambine del condominio, mantengo attiva la mia attività di autrice e dal 2013 faccio parte degli artisti associati Sosta Palmizi, che ha prodotto tre mie creazioni, tra cui una per il corpo di ballo del Teatro dell'Opera di Roma e l'ultima, Bisbigliata Creatura, in collaborazione con Cinzia Sità, il cui debutto era previsto nello scorso, imprevedibile anno. A parte questo, ci sono tante collaborazioni con musicisti, artisti visivi, assistenze alla coreografia, tutti terreni di scambio e dialogo che mi aiutano a coltivare il sentimento alla base del mio cammino, la gratitudine. 

Mariella Celia si racconta in un'intervista di T*danse: 

Scarica  Curriculum Vitae  completo qui

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now