LE ATTIVITA’

-lezioni rivolte a chiunque abbia necessità rieducare il proprio movimento, nutrire il proprio benessere strutturale e potenziale creativo, riconoscere il dialogo mente-corpo, attraverso il movimento somatico e la danza

-lezioni di danza contemporanea e movimento somatico rivolte a danzatori attori e performer

-IL CORPO SAPIENTE, workshop di movimento e pratiche somatiche di lavoro sul testo

-lezioni di BMC® per il supporto di danzatori

-lezioni di BMC® per il supporto di attori

-sessioni individuali

Una breve intervista su "Il CORPO SAPIENTE", dal Master in Teatro, pedagogia e didattica dell'Università Suor Orsola Benincasa di Napoli

Movimento somatico e danza contemporanea

 

 

Training rivolto a danzatori, attori e performer

 

 

Affinare la propria capacità espressiva vuol dire non poter prescindere da un’accurata percezione di sé e sviluppare un'attenzione sensibile e cosciente al corpo che noi siamo. E' con il corpo, come complesso capace di produrre, scambiare segni ed esprimere significati, come organizzatore di comunicazione, luogo di vissuti ed emozioni, corpo sapiente, acuto, capace di conoscenza, che ciascuno di noi può riconoscere e manifestare onestamente la propria unicità. Il lavoro si propone di risvegliare e affinare questa sapienza corporea, individualmente e in relazione agli altri.

Il lavoro si propone di risvegliare e affinare questa sapienza corporea, individualmente e in relazione agli altri.
Il lavoro prevede una prima fase di movimento somatico ispirato al Body-Mind Centering di Bonnie Bainbridge Cohen ed una seconda fase di applicazione dei principi alla danza contemporanea.
L’attenzione è sempre rivolta a nutrire presenza e consapevolezza nel corpo/mente, concepito come un tutto. Indagheremo le connessioni interne che sostengono e rendono agile e abile il movimento e l’azione, per poi mettere in comunicazione lo spazio interno del corpo con quello esterno. L’ interno diviene luogo percepito, conosciuto, riconosciuto, esplorato nella sua struttura e mobilità, per poi attivare un’efficace, vispa, sorprendente, brillante e autentica comunicazione con lo spazio e gli altri. Il sostegno e il movimento dei principali sistemi corporei (scheletro, legamenti, muscoli, fascia, grasso, pelle, organi, ghiandole endocrine, nervi e fluidi) e l’organizzazione dei primissimi pattern evolutivi sono le fondamenta del nostro modo di muoverci, dalle semplici attività della vita quotidiana fino ai più complessi movimenti del danzatore. La lezione prevede la strutturazione di una pratica di allenamento che si basa su questi elementi fondamentali per arricchire il repertorio di possibilità espressive di ognuno.
Troppo spesso, nelle diverse tecniche di danza, si insiste su pochi sistemi corporei e su un numero limitato di pattern evolutivi, prediligendo di solito quelli che vanno a sostegno di un particolare stile di movimento.
Alternando sequenze di movimenti strutturate provenienti dal floor work e release tecnique ed esperienze di improvvisazione, il training prevede un ritmo crescente: con cura e profondo ascolto ci alleniamo a sciogliere le “catene”, sollecitare un’attenzione sensibile a se stessi e agli altri, per scatenarci, sapientemente.
Ogni lezione prevede una tematica di indagine specifica. 

 

 

 

 

Workshop rivolto ad attori

Le pratiche proposte provengono da una personale rielaborazione di differenti metodi e approcci tra cui Ideokinesi, Teatro terapia e Danzaterapia, Anatomia esperenziale, elementi di Body-Mind Centering, Release tecnique, Floor work, Improvvisazione teatrale.

Il lavoro è volto a prendere coscienza delle relazioni esistenti tra corpo e mente, creando un dialogo ininterrotto tra consapevolezza ed azione, a nutrire la sensibilità e abilità cinestetica dell’attore, liberare il corpo dalle tensioni non pertinenti, favorendo un tipo di coinvolgimento nei processi interni dell’emozione e dell’immaginazione che stimoli un’espressione veritiera, dall’interno verso l’esterno. Si cerca una comunicazione che vede emozione, corpo, intelletto e voce dell’ attore a servizio dell’immaginazione creativa senza subire l’influenza di abitudini personali.

L’indagine è volta a sollecitare la sensibilizzazione dei processi di percezione corporea, lo studio teorico ed esperenziale dei diversi Sistemi corporei e delle possibilità di movimento ed espressione ad essi correlati.

Una seconda fase del lavoro prevede l’applicazione di quanto esperito col corpo/movimento nel lavoro testuale. Come ciò che diciamo abita nel corpo, come lo cambia, come lo muove e come a partire dal corpo possiamo perseguire la condizione psico-fisica che il testo richiede? Come una forte presenza  al proprio corpo influisce sulla nostra capacità di relazionarci al testo? 

Il CORPO SAPIENTE
Workshop di movimento e pratiche corporee di lavoro sul testo

Body-Mind Centering nel training del danzatore

 

Molto spesso, nelle diverse tecniche di danza, si ci sofferma su pochi sistemi corporei (prevalentemente scheletrico-muscolare) e solo su determinati pattern evolutivi, a favore di un particolare stile di movimento.

L’applicazione del BMC che propongo nel training del danzatore vuole favorire: una consapevolezza anatomica più chiara e sofisticata; un uso equilibrato delle articolazioni, maggiore coordinamento motorio; un’ approfondita comprensione della relazione dinamica con il pavimento; una maggiore gamma di possibilità di qualità di movimento e di espressione.

Espandendo la nostra gamma di scelte quando iniziamo il movimento, possiamo trovare più equilibrio, libertà, creatività, efficienza, sottigliezza e specificità nella danza, che diventa così espressione della nostra unicità.

L’educazione somatica stimola il senso cinestetico, facendo affidamento sulla sensazione fisica come fonte di apprendimento ed espressione. La forma può quindi diventare una distillazione, una cristallizzazione dell'esperienza.

Il lavoro è dunque volto a coltivare raffinata consapevolezza del proprio movimento e strumenti percettivi che ci permettono di scoprire e sviluppare nuove forme di danza di creare espressioni di movimento che siano meravigliose nella loro specificità e unicità.

Gli incontri sono strutturati in una prima fase di pratiche somatiche di BMC e una seconda di integrazione delle esperienze all’interno dello studio di sequenze di danza contemporanea e di lavori di improvvisazione e composizione.

 

Body-Mind Centering nel training dell’attore

 

Una comunicazione ottimale vede coinvolti e ben integrati nell’attore, corpo, voce, intelletto ed emozioni e prevede la possibilità che diverse condizioni dell’essere vengano incarnate senza l’influenza delle abitudini personali.

Il lavoro che propongo utilizza i modelli di movimento evolutivo del BMC (Pattern neurologici di base, BNP), per individuare e rieducare gli schemi psicofisici abituali che limitano la capacità dell’attore di incarnare pienamente un ruolo, e ampliare il ventaglio di possibilità di movimenti ed espressioni nel corpo e nella mente dell’attore.

Un'altra importante area di applicazione nel mio approccio somatico alla formazione degli attori, consiste nello studio e nella pratica dell’anatomia esperenziale dei Sistemi corporei, che rappresentano una potente fonte di immagini quando si costruiscono personaggi, poiché l'immaginario deriva dall'anatomia reale del corpo ed è profondamente connesso alla propria esperienza di sensazione e percezione. Attraverso questo lavoro  l’attore può raggiungere una consapevolezza corporea intensificata che consente il rimodellamento delle risposte fisiche prive di supporto o espressione efficace. Ogni sistema del corpo esprime una diversa qualità di movimento e stimola un cambiamento identificabile nel sentimento, nella percezione e nello stato di consapevolezza. Si sperimenta così la possibilità di  incarnare i "personaggi” e  le costellazioni di energia che coesistono dentro di noi, in modelli unici per ogni individuo. In più, ciò consente di ripetere e riscoprire autenticamente le scelte dei personaggi nel corpo in ogni momento.

 

 

 

 

Sessioni individuali

Le sessioni individuali offrono un intervento personalizzato proveniente dalle competenze acquisite dalla danza classica e contemporanea, dal Body-Mind Centering e dalla danzaterapia.

Possono essere volte a un repatterning del corpo nel suo insieme, a individuare e supportare eventuali difficoltà posturali e di mobilità, o ancora possono avere obiettivi più tecnici e/o relativi a competenze qualitative del movimento, come avviene spesso nel caso di danzatori e performer.

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now